capodanno in montagna

Inizia l’anno in montagna tra le più belle piste da sci in luoghi esclusivi

Ponte di Legno e i suoi 18 itinerari per gli escursionisti

Siamo in provincia di Brescia, proprio nell’alta Lombardia, in una località che già veniva presa d’assalto dalla borghesia durante i primi anni del 900.
Per chi decide di visitare Ponte di Legno c’è solo l’imbarazzo della scelta: pensate che sono stati creati 18 itinerari per gli escursionisti, con diversi gradi di difficoltà e lunghezza, che vi lasceranno a bocca aperta, data la quantità di bellezze paesaggistiche e storiche che troverete lungo il percorso. Un itinerario per i più volenterosi, ma che merita tutta la fatica, è quello del famoso Passo del Tonale, che porta fino al Ghiacciaio Presena (anche d’estate pieno di neve).

Courmayeur, tra mondanità e paesaggi mozzafiato

Ci spostiamo sulle pendici del Monte Bianco, a 1224 metri d’altezza, proprio al confine con la Francia e ci fermiamo in Valle d’Aosta, a Courmayeur.
A Courmayeur c’è tanto da fare in qualsiasi stagione: d’inverno è bene partire con gli sci ai piedi, d’estate largo a scarpe comode per il trekking, bicicletta, picchetti per l’alpinismo e macchina fotografica per immortalare il contesto paesaggistico.
È la stessa cittadina ad offrire molto, tra vita mondana, relax e un pizzico di storia.
Qui le attività da fare sono davvero moltissime , oltre allo sci ovviamente. Potrete cenare in una torre medievale che affaccia sulla catena del Monte Bianco, o ballare sulla neve al rifugio Super G o divertirti tra i sentieri di un parco avventura innevato o ancora concedervi un momento di puro relax alle famosissime terme di Pres Saint Didier e arrivare fino alla cima del Monte Bianco tramite la skywayline che parte direttamente da li.
Se viaggiate in famiglia sarà imperdibile un giro sulla funivia più lunga al mondo, quella che collega Courmayeur a Chamonix e che regala, sia a grandi che piccini, un’emozione unica.

Una palestra a cielo aperto e tanti paesini da visitare: è la Val di Fassa!

Questa è l’unica valle trentina, dove ancora oggi si parla la lingua ladina. Vogliamo perderci questa particolarità? Assolutamente no… E allora andiamo in Val di Fassa.
Per chi durante le vacanze vuole solo rilassarsi può provare con una partita di golf o di tennis, oppure tiro con l’arco ed equitazione. Nel palaghiaccio ad Alba di Canazei si può pattinare anche dopo cena e bere qualcosa prima di tornare in agriturismo.
E poi ci sono tutti i paesini che fanno parte della vallata da visitare: Moena primo fra tutti, il maggior centro della Val di Fassa, pieno di ricchezze culturali; il piccolo Soraga, borgo a 1200 metri d’altezza, rinomato per gli amanti delle passeggiate tra boschi e monti; e infine Mazin, conosciuto per essere il paese dei pitores, gli artigiani decoratori.

 

Non perdere l’opportunità di vivere una delle innumerevoli esperienze sopra citate e scegli il prestito personale Figenpa per renderlo possibile.



finanziamenti a distanza