pronto a passare al mercato libero

Sei pronto a passare al mercato libero?

Non so se lo sai, ma da Luglio 2019 c’è stato l’addio ufficiale al mercato tutelato per le tariffe di luce e gas. Fino a luglio i clienti domestici avevano l’opportunità di scegliere tra mercato tutelato, con tariffe definite dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) e mercato libero, in cui il prezzo di luce e gas è definito dal regolatore solo per quanto riguarda i costi di trasporto, distribuzione e oneri del sistema, mentre la componente energia è scelta dal fornitore.

Il momento di scegliere è arrivato

Se non l’hai già fatto, è arrivato il momento di guardarti intorno e scegliere l’offerta più adatta alle tue esigenze. Sicuramente ti starai chiedendo cosa potrebbe mai succedere se non facessi niente o non scegliessi una nuova fornitura di gas e luce e una nuova tariffa? Ti verrebbero sospese luce e gas? Continueresti a pagare l’importo che pagavi prima? Proviamo a rispondere a tutte queste lecite domande.

Innanzitutto, ci tengo a fare presente che la possibilità d’informarsi, guardarsi intorno e poter scegliere autonomamente è una grande opportunità, quindi, anche se può portare via qualche minuto prezioso della tua giornata, ti consiglio di non peccare di pigrizia e di farlo, pensa se non avessi questa possibilità e ti ritrovassi a dover pagare una tariffa imposta dallo stato? Sicuramente e giustamente te la prenderesti e penseresti che ti è stato tolto il diritto di scegliere, quindi finchè ti è possibile farlo, fallo!

In ogni caso, se anche non riuscirai a trovare l’offerta o la tariffa più idonea alle tue esigenze e non hai ancora cambiato il tuo piano di distribuzione non preoccuparti, sicuramente nessuno ti staccherà luce e gas dall’oggi al domani, ma non pagherai nemmeno l’importo pagato fino a quel momento secondo la tua offerta. Non essendoci più il mercato tutelato, ma passando a quello libero, le offerte che avevi in piedi con il mercato tutelato cesseranno di esistere e quindi tu andrai a pagare delle tariffe ”di ultima istanza” sicuramente più care di quelle a maggior tutela.

Ti diamo alcuni consigli per cambiare

Sicuramente il timore di cambiare c’è ed è comprensibile anche che tu non abbia a disposizione molto tempo per poterti informare riguardo al mercato libero e sulle varie opzioni che ti potrebbe dare, che potenzialmente sono infinite. Noi non possiamo aiutarti nella scelta perché ogni persona ha esigenze differenti, ma possiamo darti delle indicazioni su cosa fare attenzione.

  • Spesa annuale: Valutare solamente il prezzo che pubblicizzano le azienda non basta. Bisogna affidarsi a preventivi su base annua, anche perché molte delle offerte che vi faranno saranno offerte a prezzo variabile come ad esempio il prezzo della componente energia indicizzato al mercato all’ingrosso che potrebbe quindi variare dopo alcuni mesi che lo si è scelto.
  • Bolletta alla mano: Per capire cosa sia più conveniente per te è opportuno conoscere i tuoi consumi e i prezzi che vengono applicati ad essi ( la percentuale di consumi nelle diverse fasce orarie, l’andamento degli ultimi 12 mesi e molto altro) è tutto scritto nella bolletta ti consiglio quindi di tenerla a portata di mano.
  • Al telefono no: probabilmente ti sarai già accorto che i fornitori si fanno sempre più aggressivi nel proporre le loro offerte, cercando di contattarti più volte al giorno e cercando di proporti in maniera insistente le loro offerte. Non scegliere d’impulso, magari approfittando di una delle offerte che ti è stata proposta al telefono è meglio che tu ti faccia mandare la documentazione ma che poi scelga con calma consultandola al meglio.
  • Check up periodico: Ogni tanto verifica cosa stai pagando e e se c’è di meglio sul mercato, esercita sempre il diritto di recesso del contratto che è senza spese ne penale.

Con questa serie di consigli non vogliamo intimorirti ma solamente aiutarti e ricordarti di essere sempre attento alla persona con cui stipuli il contratto di luce e gas perché soprattutto ora che è in vigore il mercato libero ti potrebbe capitare di ricevere delle offerte da operatori che affermano di lavorare con Eni o Enel ma in realtà vendono solamente il prodotto per terze società e da questo ne deriva sicuramente poca professionalità e chiarezza e molto spesso le offerte che ti propongono sembreranno molto vantaggiose, forse per il primo mese, successivamente ti ritroverai a pagare delle cifre molto più alte, quindi cerca di valutare con attenzione prima di stipulare un contratto in modo da amministrare nel modo migliore il tuo denaro ed effettuare una spesa intelligente.

Condividi sui social!



Ciao! Possiamo aiutarti?

Compila il form qui sotto e un nostro agente sarà lieto di rispondere a tutte le tue domande!
close-link